Back to home
BLOG

SCOPRI COME IL PICCOLO GIUSEPPE RIESCE A DORMIRE SONNI TRANQUILI DOPO 3 TRATTAMENTI PER LE COLICHE AL PANCINO SENZA AVER PRESO ALCUNA MEDICINA

Sonia è una mamma molto attenta al suo bambino, Giuseppe, di soli 3 mesi.

Tuttavia, aveva un problema che l’assillava giorno e notte e stava rendendo la sua maternità un incubo.

Il piccolo Giuseppe, infatti, soffriva di coliche e lei si era giustamente rivolta al suo pediatra.

Quest’ultimo, le disse che era una cosa normale per un bambino di quell’età e la congedò dal suo studio con dei probiotici da fargli assumere, un flacone al giorno.

Nonostante la cura, dopo 6 giorni la situazione non migliorava.

I probiotici non stavano funzionando e lei le aveva già provate tutte leggendo qua e là da internet (massaggini sulla pancia,giretti in macchina per farlo rilassare,..).

Un giorno, una sua amica, Valentina, che mi conosceva ed è una mia fidata cliente, le disse di provare a fargli fare qualche seduta nel mio studio.

Abbiamo fissato un appuntamento gratuito di valutazione.

Dal mio punto di vista si trattava di uno spasmo di una valvolina dell’intestino, chiamata “valvola ileocecale” che oltre alle coliche, stava causando molto gonfiore addominale.

Sonia è tornata col suo piccolo in studio il giorno dopo e ho effettuato il trattamento di questa valvola mediante un tocco delicato e indolore.

Quando sono tornati a casa, il piccolo Giuseppe era così rilassato che ha dormito 3 ore di fila, con grande sollievo di tutte le ansie della mamma, che ha così potuto recuperare un po’ di meritato sonno.

Il mio consiglio quindi, in caso di colichette, è di non arrendersi se i rimedi classici non funzionano.

Se anche il tuo bambino sta soffrendo di coliche, puoi aiutarlo con questi semplici accorgimenti:

– se prende il latte artificiale, devi innanzitutto chiedere al pediatra se puoi provare un latte artificiale senza lattosio, che è sicuramente più digeribile.

– se stai allattando, ti consiglio di evitare di bere latte vaccino ed evitare cibi che contenengono alte quantità di Nichel.

Questi alimenti infatti, potrebbero disturbare il bambino passando attraverso il latte materno e irritare l’intestino.

Se nonostante questi consigli la situazione non dovesse migliorare, è necessaria una attenta valutazione per comprendere che tipo di trattamento delicato è più indicato per il benessere del tuo piccolo

By osteopatia, 1 luglio 2018
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti recenti

    Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

    Newsletter Signup

    Leave your email address and receive weekly updates.